Gomme invernali, prima dell’obbligo c’è la sicurezza

Gomme invernali, prima dell’obbligo c’è la sicurezza

Dotarsi di gomme invernali (o catene a bordo), non è soltanto un obbligo per evitare multe salate, ma serve soprattutto per garantire sicurezza

La Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 stabilisce che è fatto obbligo per gli automobilisti di munirsi o avere a bordo “mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio”, nel periodo compreso fra il 15 novembre ed il 15 aprile. Dotarsi di gomme invernali (o catene a bordo), non è soltanto un obbligo per adempiere alle regole del Codice della Strada e per evitare multe salate, ma serve soprattutto per garantire sicurezza al conducente e ai passeggeri della vettura.

Gomme invernali, sicurezza prima di tutto

Quindi, spendere denaro in gomme invernali significa guadagnarci in sicurezza durante la guida in inverno: meglio non badare a spese!

Le gomme invernali, infatti, rendono più serena e prudente la guida poiché assicurano una maggiore tenuta della strada, non solo quando l’asfalto è bagnato, ghiacciato o innevato, ma anche quando semplicemente la temperatura scende al di sotto dei 7 gradi centigradi.

Da precisare che, nel caso ci sia davvero molta neve, diventerà necessario montare anche le catene mentre, nei casi in cui la situazione è più controllata, basteranno solo le gomme invernali.

Come lavorano le gomme invernali

Affinché le gomme invernali facciano al meglio il loro lavoro e siano effettivamente garanzia di sicurezza, un elemento da tenere sotto controllo periodicamente è la pressione degli pneumatici: le gomme non gonfiate correttamente, infatti, non assicurano la perfetta aderenza sull’asfalto, per di più se è bagnato o pieno di neve.

Invece, pneumatici gonfiati alla giusta pressione, permettono di diminuire lo spazio di frenata sia se la strada è bagnata, sia quando è piena di neve.

Questa è un’ulteriore tutela per chi si mette in strada in queste condizioni: meglio non trascurare un controllo di routine della pressione, sia per evitare sbandamenti e slittamenti con la propria vettura (che sarebbero altrimenti più probabili), sia per impedire che si verifichino situazioni più gravi e pericolose.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *