Gomme invernali come sono fatte e come funzionano


Gomme invernali come sono fatte e come funzionano

Le gomme invernali oltre a rientrare nella normativa obbligo pneumatici invernali, sono di importanza fondamentale quando si percorrono strade
che hanno un asfalto sdrucciolevole a causo di determinate condizioni atmosferiche.
Ovviamente quando parliamo di obbligo pneumatici invernali, parliamo di una normativa all’interno del codice della strada e che,
se non rispettata fa scattare multe anche molto salate, si parla di un range che va da 81 euro fino a quasi 400,
ed è quindi molto importante sapere il periodo di  quando cambiare le gomme.

Oltre alle autovetture sono soggette a questa legge  tutte le categorie motoristiche quindi quando parliamo di obbligo,
parliamo di obbligo pneumatici invernali per autocarri ad esempio o obbligo pneumatici invernali per SUV,
nessuno infatti è escluso anche se in realtà per quanto riguarda le moto non c’è l’obbligo anche se esistono gomme prettamente invernali da poter utilizzare.

GOMME INVERNALI: COME SONO FATTE?

Ma vediamo nel dettaglio qual è la differenza sostanziale tra gomme estive e gomme invernali,
prima di tutto già se le mettiamo vicine capiamo dal disegno che ci sono diverse differenze estetiche che in realtà hanno delle vere e proprie funzionalità specifiche.
Inoltre a livello di carcassa e di mescola ci sono grandi differenze proprio per le temperature in cui la gomma opera,
per le invernale abbiamo un range che non dovrebbe superare i 7 gradi.

Le gomme estive invece operano tra i 15 e 45 gradi senza considerare la temperatura dell’asfalto che invece è molto più alta,
quindi avranno una mescola che consentirà all’auto di avere più aderenza.




La differenza sostanziale sta nella profondità del battistrada che se nelle gomme estive prevede un minimo di 1,6 mm per le gomme invernali,
invece si parla di 3,5 mm, un margine che consente al pneumatico invernale di lavorare al meglio proprio perché in caso di neve ci sono più spazi da poter riempire.
Altra particolarità della gomma invernale è l’alta percentuale di silicie, che rende la gomma più elastica e quindi con più presa.
Non per ultimo il disegno,  fatto in maniera tale che ci sia più dispersione di neve o nel caso di pioggia che l’acqua sia espulsa da sotto la ruota in maniera più semplice.



Informazioni su Emanuele Bompadre 478 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*