Domenica 2 aprile l’inaugurazione dell’Honda Palace Napoli

Domenica 2 aprile, a Via Nuova Poggioreale n° 152, sarà inaugurato il nuovo megastore Honda Palace Napoli. Dalle 16:00 alle 20:00, infatti, ci sarà un ricevimento per festeggiare la nuova avventura targata Honda dell’imprenditore ed appassionato Ciro Giordano.

 

L’appuntamento sarà anche modo di provare il nuovo nato dell’ala dorata, l’X-ADV 750. Inoltre, per gli amanti delle super sportive, ci sarà la moto CBR 1000 RR che Nicky Hayden utilizza per le sfide del mondiale Sbk.

La primavera della Guidare&PilotareMoto

Inizia la primavera e continua il tutto esaurito ai corsi della Guidare&PilotareMoto.

Il Circuito Gianni De Luca di Airola, infatti, ha fatto registrare il pienone di appassionati, tutti desiderosi di migliorare la propria guida in pista ed ampliare i propri orizzonti tra i cordoli: “Sono – dice il promotore Bottalico – molto soddisfatto perché anche questo appuntamento è andato più che bene. Un successo che nasce anche del lavoro di quanti credono nel mio progetto. Lo staff che mi segue è stato come al solito impeccabile, perchè ha permesso di abbinare al divertimento la massima sicurezza”.

Il prossimo appuntamento della Guidare&PilotareMoto è ad aprile: “La data – spiega Bottalix 40verrà pubblicata sulle nostre pagine Facebook. Chi ha voglia di trascorrere una domenica all’insegna della passione per la velocità, con le dovute garanzie in tema di assistenza e sicurezza, può trovare in noi le giuste risposte”.

I “Commando” della Dotoli…..

Nata nel 1898, la Norton Manufacturing Company iniziò la sua attività come fabbrica di componenti per biciclette. Nel 1902ebbe inizio la produzione di moto e nel 1967 venne presentata al salone di Londra il modello Commando, realizzato fino al 1977. Dal 2010 è ripresa la produzione di questo affascinante modello. Grazie alla Maurizio Dotoli, abbiamo avuto modo di saggiare le doti d’epoca e moderne della Commando. Una Fastback 750 ed una 961 Sport, infatti, sono state messe a disposizione per una magnifica sfilata per le strade di Napoli.

Un connubio di storia, successi, passione e tecnologia: “Norton – spiega Dotoli è un marchio glorioso, pluricampione del mondo che ha fatto la storia del motociclismo. Attraverso l’interpretazione, in chiave classica, del concetto di motociclismo vintage, ha voglia di far parte della storia futura”.

Per il format Mondo Motori, sono state comparate la prima e l’ultima nata della serie Commando: “Abbiamo – dice con un sorriso Maurizio – la madre e la figlia. Una Fastback del 1971 ed una 961 Sport di quest’anno. Norton si caratterizzava per essere un marchio sportivo, tant’è che all’epoca lo slogan era <l’inavvicinabile>, in quanto moto di alte prestazione. Pur nella sua classicità, il marchio inglese incarnava molto lo spirito innovativo. La Fastback, infatti, era innovativa per le soluzioni tecniche adottate. Norton è stata la prima ad usare la vetroresina per i serbatoi e per le finiture, materiale che troviamo utilizzato superbamente proprio su questo modello. L’ultima Commando è figlia della prima…Ci accorgiamo di ciò se guardiamo all’inclinazione del motore, al raffreddamento ad aria, alla distribuzione aste e bilancieri ed al cambio separato. Stilemi classici interpretati in chiave moderna con le attuali tecnologie. L’impiantistica, poi, è di altissimo livello. Se avete voglia di scoprire come si comporta su strada, potete chiedere un test ride presso la nostra sede di Agnano, alla Via Pisciarelli n° 69”.

 

L’andamento del mercato secondo il Baffo

La primavera inizia a solleticare la voglia di moto e le concessionarie tornano ad essere di nuovo il centro dei sogni da realizzare per i motociclisti.

Il Baffo, alias Antonio Gallo della Twins di Napoli, ci spiega la direzione che ha intrapreso il mercato: “In questo settore – sottolinea – chi dice di capire qualcosa, come si suol dire dalle mie parti, dice una fesseria. Non è come 20 anni fa, quando si potevano fare delle previsioni. Oggi non è possibile stabilire con esattezza da cosa dipendono le fluttuazioni di mercato; ci sono ripartenze brutali così come ci sono arresti totali. In questo momento, dopo il fermo dei mesi tra dicembre e febbraio, c’è una fase di ripartenza. Le tuttofare, quelle moto che fanno bene quasi tutto senza, però, eccellere in nulla, continuano ad essere le preferite”.

Napoli continua ad essere una piazza particolare: “Purtroppo – dice – paghiamo ancora il problema del caro assicurazioni perché manca, a mio avviso, la volontà politica di risolverlo. Questa discriminazione la trovo ingiustificata. L’usato è senza dubbio un’opportunità, ma bisogna saperlo trattare. Occorre valutarlo in base alle reali valutazioni del mercato di riferimento ed in base alle condizioni del veicolo ritirato. Operazioni che cerchiamo di offrire e garantire al meglio presso il nostro store di Via Nuova Poggioreale n° 58, nel quale è possibile trovare anche le novità di Mv Agusta e Ktm”.

Prevenire il furto della moto: i consigli della You Biker

Il dato sui furti di moto, purtroppo, è in continua crescita: dalle 38.783 moto rubate del 2010, siamo passati alle 42.529 due ruote del 2013. Inoltre le città più pericolose, sono Roma, Milano e Napoli, che insieme rappresentano quasi la metà dei furti nazionali. Insomma se si ama la moto, occorre difendersi da vuole sottrarcela.

Antonella Rea della You Biker di Napoli, ci offre una serie di consigli in merito: “Ogni giorno – spiega la store manager – circa 150 veicoli vengono sottratti indebitamente ai loro legittimi proprietari. Il fenomeno è in crescita ma per fortuna sul mercato ci sono degli antifurti in grado di rendere molto difficile la vita ai ladri. Una cosa va detta, a scanso di equivoci; non c’è sistema di difesa che non sia apribile. E’ tutta una questione di tempo; un buon antifurto, magari in ausilio con altri dispositivi, si vede proprio dalla capacità di resistere il più a lungo possibile dagli attacchi dei malintenzionati. Questo aspetto è ammesso stesso da chi è stato, poi, acciuffato dalle forze dell’ordine”.

Allora che tipo di antifurto utilizzare?: “Sembrerà strano – sottolinea Rea – ma i classici antifurti meccanici sono ancora i più efficaci. Il bloccadisco va bene se bisogna effettuare una breve sosta; va utilizzato anche quando si lascia la moto nel garage! La catena è l’ausilio che offre la maggiore sicurezza, perché permette di fissare la moto ad un posto. L’arco è un ottimo deterrente ed ha il vantaggio che, insieme al bloccadisco, è facilmente portabile. Come detto, un buon antifurto è quello che richiede più tempo per aprirlo; di fronte ad uno di qualità, il ladro si scoraggia e preferisce guardare altrove”.

Alla You Biker di Via Scarfoglio 4/a è possibile scegliere tra vari modelli di antifurto: “Come store – dice Antonella – offriamo una vasta gamma dei migliori antifurto presenti sul mercato. La qualità ha, certo, il suo costo; nella scelta tra un antifurto che si apre con un semplice martello ed uno che fa sudare le canoniche sette camicie, credo che chi ha a cuore la propria moto, sceglierà la seconda opzione”.